Sguardi diversi. Poesia in Borgo Dora e Porta Palazzo

sguardi_diversi_header

Sabato 12 marzo alle ore 10.30 presso la Scuola Holden in piazza Borgo Dora 49 ci sarà l’inaugurazione di “Sguardi di-versi”, mostra promossa dall’Associazione Culturale 2 Fiumi che sarà visitabile negli spazi della scuola fino al 1 Aprile, dalle 10 alle 18. L’esposizione è il risultato di un progetto e di un lavoro di collaborazione tra associazioni e cittadini amanti della poesia e di Porta Palazzo e Borgo Dora.

sguardi_diversi_up

Il progetto

La realizzazione del progetto ha avuto inizio a ottobre 2015, con un concorso lanciato per raccogliere poesie che sviluppassero, senza particolari vincoli, il tema “Sguardi diversi. Poesia in Borgo Dora e Porta Palazzo”. I materiali raccolti sono stati valutati e selezionati da una giuria e ora saranno presentati al pubblico.

Ma questo progetto, sia per come è nato, che per come si è sviluppato, è qualcosa di più di un semplice concorso. Come racconta Angela Donna, poetessa e curatrice del progetto per l’Associazione Culturale 2 Fiumi: <<Ogni progetto, prima di essere un progetto, è un sogno coltivato magari per anni. Anche questo lo è. Da quando, il 20 settembre 2011, per l’evento nazionale “Leggevamo 4 libri al bar” dell’Associazione Vivere con lentezza, noi poeti dell’Associazione culturale 2 Fiumi ci ritrovammo al Bar Brocante di via Borgo Dora per presentare a residenti e amici le poesie “Borgo Dora e nei dintorni”.>>

Da quell’idea, quindi, si è costruito nel tempo “Sguardi diversi. Poesia in Borgo Dora e Porta Palazzo”, un progetto che si è espanso oltre i confini dell’Associazione 2 Fiumi e dei suoi poeti, per coinvolgere diversi attori del territorio. Ognuno di essi contribuisce alla realizzazione del progetto, a partire dalla Circoscrizione 7 che ha patrocinato l’iniziativa, a Scuola Holden, Associazione Commercianti Balon e le Cooperative del 4° e 5° mercato alimentare di Porta Palazzo, che metteranno a disposizione gli spazi per la mostra. Poi, gli istituti scolastici Primo Liceo Artistico e Albe Steiner, che con i loro studenti hanno illustrato i versi dei poeti e, infine, la Casa editrice Impremix che ha curato l’antologia.

sguardi_diversi_down

Perché la poesia

Secondo Angela Donna <<La poesia non rifiuta la prosa del quotidiano, anzi vi si ispira e lo racconta. Però la poesia è un modo di-verso di vedere le solite cose, di guardarle apertamente, cioè con l’occhio socchiuso, che le trasforma, le avvicina in modi imprevedibili e imprevisti: è una modalità altra di conoscenza e, secondo una mia definizione, “ è strumento ecologico di sopravvivenza  emozionale”, spazio etico di ricerca dell’umano nell’uomo.>>  E probabilmente è proprio per questo suo potere naturale di raccontare il quotidiano in modi originali e inediti, che la poesia si sposa bene con Porta Palazzo e Borgo Dora, zone della città sempre in movimento e cangianti, testimoni del tempo che passa, ma anche delle tradizioni radicate, territori contraddittori e spesso, proprio per questo, ricchi di conoscenza ed esperienza.

Per chi ama la poesia, poi, questo è anche un buon modo di <<portare la poesia tra la gente comune, – dice Angela – far conoscere e fare amicizia con i poeti in carne ed ossa, di distribuire occasioni di buon livello, semplici e curiose per arricchire tutti di “conoscenza per ardore”(cit. Mario Luzi), cioè di conoscenza che coinvolge la sfera affettiva, in senso lato, di emozioni e di bellezza.>>

Esposizione itinerante

E a quanto pare la diffusione della cultura della poesia è un obiettivo raggiunto, vista la partecipazione dei cittadini che hanno inviato i propri pensieri in versi e hanno contribuito a comunicare l’iniziativa, e vista anche la risposta positiva dei soggetti del territorio che hanno deciso di sostenere il progetto. Ed è proprio grazie ad alcuni di questi che l’esposizione sarà itinerante e verrà portata tra la gente. Dopo la permanenza presso i locali di Fronte del Borgo, infatti, e fino a giugno, sarà possibile trovare le poesie nei mercati coperti IV e V Alimentare di Porta Palazzo in piazza della Repubblica.

Maggiori informazioni sull’evento Facebook

sguardi_diversi_bottom

Annunci