Cottolengo e complesso Don Bosco

Foto: Michele D'Ottavio

Foto: Michele D’Ottavio

Nel XIX secolo, Torino ha visto affermarsi varie figure religiose che sono rimaste nella storia per il loro impegno sociale a favore dei giovani e della nascente classe operaia. Tra questi San Giuseppe Benedetto Cottolengo e San Govanni Bosco hanno segnato in modo rilevante il quartiere di Porta Palazzo insiediandovi le loro attività.

Il Cottolengo, chiamato anche la Piccola Casa della Divina Provvidenza, è un istituto di carità paragonabile per grandezza e organizzazione a una piccola città. Istituito nel 1828, si occupa di assistenza agli anziani, agli ammalati, ai poveri senza fissa dimora e agli extracomunitari.

Nel luogo dove Don Bosco fondò l’Ordine dei Salesiani, sorge oggi la Casa Madre dell’Ordine: un ampio complesso composto dalla Basilica di Santa Maria Ausiliatrice, la chiesa di San Francesco Sales, la cappella Pinardi e le camerette di Don Bosco, un museo dedicato al Santo e ai Salesiani nel mondo.

Per approfondimenti:
mt-logo Leggi le schede Cottolengo. Piccola casa della Divina Provvidenza, San Giuseppe Benedetto Cottolengo, Complesso del Vadocco e San Giovanni Bosco  sul sito di museoTorino.
Leggi la scheda i Santi Sociali di Torino sul sito Torino Turistica della Città di Torino.

Info e visite:
Per visitare la Piccola Casa, contattare il Cottolengo.
Per informazioni sulla Casa Madre dei Salesiani di Don Bosco visita il sito Salesiani Don Bosco.

Annunci